mercoledì 11 novembre 2020

Arrestato il Presidente dell'Orchestra da Camera fiorentina

Salvatore Leggiero con quello che sembra proprio un lingotto d'oro.
L'esperienza insegna che è molto più probabile che si tratti di cioccolata, e neanche delle migliori.

Con un po' di ritardo si prende atto dell'arresto di Salvatore Leggiero, un elegante signore del quale abbiamo avuto modo di parlare nel 2013 e nel 2016, non proprio per dirne bene.
Nomi, cognomi e contesto presentati negli scritti in link aiuteranno i lettori, specialmente se non fiorentini, a inquadrare meglio eventi e personaggi.
Gli hanno concesso, come si usa fra gentiluomini, gli arresti domiciliari.
Speriamo che le finiture di casa sua siano un po' meglio di quelle del fiorentino Palazzo Santarelli; in caso contrario persino la sobria sistemazione assicurata dall'Amministrazione Penitenziaria potrebbe avere qualche attrattiva.

Dal blog Kelebekler:
Mi arriva la notizia dell’arresto di Salvatore Leggiero, quello che trasforma le zucche in palazzi, e i palazzi in zucche.


Salvatore Leggiero
è l’imprenditore immobiliare, cresciuto con Marcello Dell’Utri, che nel 2012 tolse ai bambini di San Frediano quella che era stata la loro ludoteca e asilo da oltre novant’anni, in palazzo Santarelli in Via della Chiesa 44, 46, 48 e 50.
A quanto riesco a capire, il condirettore generale della Banca Popolare di Bari, Gianluca Jacobini, era solito concedere prestiti rischiosi, che hanno condotto al commissariamento della banca. E successivamente all’arresto, appunto di Jacobini, di suo padre e di Salvatore Leggiero.
Diversi mesi fa, Letizia Giorgianni scriveva:

“Chissà se tra le pieghe di quei bilanci già critici della Banca Popolare di Bari non abbia inciso anche quel prestito milionario concesso alla Leggiero Real Estate, la società immobiliare fondata dall’imprenditore Salvatore Leggiero?

Spulciando in rete infatti, da un articolo pubblicato da Milano Finanza scopro che, nell’aprile del 2018, Leggiero Re si compra per 50 milioni di euro l’ex sede AgCom davanti alla fontana di Trevi, con un’operazione supportata da Banca Popolare di Bari, grazie a un mutuo con un rapporto loan-to-value del 75%.”

Una curiosità. Fino al 2018, il prefetto di Firenze era un certo Alessio Giuffrida, adesso andato in pensione, ma tuttora Presidente Onorario dell’Orchestra da Camera Fiorentina.
E Salvatore Leggiero ne è il Presidente.
Come si vede anche sul sito dell’Orchestra da Camera Fiorentina:


Ma immagino che oggi si possano presiedere anche le orchestre in remoto.
Smart Presidenting dagli arresti domiciliari.

L'altra possibilità è che, sempre secondo l'uso dei gentiluomini, ai presidenti di orchestre da camera che incappino in certi inconvenienti sia data la possibilità di presiedere... orchestre da cella.